Feed RSS

Alice Cooper

Inserito il

A cura di Mr. B

Alice Cooper

Vincent Furnier (4 febbraio 1948): voce

Alice Cooper ha senza dubbio incarnato il lato più teatrale e causticamente irriverente dell’heavy metal anni Settanta. Col suo immaginario genuinamente orrorifico – con tanto di spargimento di sangue finto a litri – mister Vincent Furnier (questo il suo vero nome) ha sconvolto l’America benpensante per almeno un decennio, interpretando il ruolo di demone tentatore che porta alla perdizione i propri fedeli seguaci: il tutto con un sarcasmo e un umorismo assai evidenti.

Dopo gli esordi sotto l’etichetta di Frank Zappa, il sound di Cooper vira verso coordinate più heavy, ottenendo un successo tanto clamoroso quanto inaspettato. Ma se gli anni Settanta si dimostrano fulgidi e pieni di soddisfazioni, gli Ottanta sono bui e incerti e la dipendenza dall’alcol, alcuni album sottotono e il calo di successo sembrano compromettere la carriera del frontman. Il patto col diavolo però continua a funzionare ed ecco che pian piano Alice sembra ritrovare se stesso: nel 2000 ha pubblicato un disco, BRUTAL PLANET, dal taglio moderno e potente, che lo ha riportato ai fasti del passato. E se poi vi chiedete da chi abbiano preso ispirazione personaggi come Marylin Manson e compagnia, la risposta è in questi dischi.

1965-1966: Figlio di un predicatore, nato a Detroit ma cresciuto a Phoenix, Arizona, Furnier forma gli Earwigs, dediti a covers di Stones e Who, con Glen Buxton e Michel Bruce (chitarre), Dennis Dunaway (basso) e Neil Smith (batteria)

1967: Trasferitosi a Los Angeles il quintetto si ribattezza Spiders e realizza due 45 giri, Don’t Blow Your Mind (Santa Cruz) e Wonder Who’s Loving Her Now? (Very). Adotta poi la sigla Nazz, ma l’omonimia con il gruppo di Todd Rundgren li costringe a un ennesimo cambio di nome: la scelta cade su Alice Cooper, fantomatico antenato di Furnier. La loro stravagante vena attira l’attenzione di Frank Zappa, che li scrittura per la Straight.

1971: Passata alla Warner e affidata al produttore Bob Ezrin, la band fa subito centro con Eighteen (n.21 USA) e LOVE IT TO DEATH. Il suono si è spostato verso l’hard ma ciò che fa notizia e denari è la travolgente e sconcertante figura di Furnier/Cooper, riconosciuto maestro di shock rock e artefice di uno degli spettacoli più kitsch del decennio: provocazioni, travestimento, necrofilia e horror fanno da contorno a testi sfrontati su vari tabù dell’epoca (sesso, politica e religione in primis) con espliciti inviti al teppismo, mutilazioni simulate, serpenti boa, sedie elettriche e ghigliottine.

1972: KILLER (n.21 USA) consolida le posizioni ma è School’s Out (n.7 USA e n.1 GB), uno degli inni generazionali del periodo, ad affermare la band in via definitiva. In alto va anche il relativo album (n.2 USA e n.4 GB), sorta di opera concept sui piaceri dell’anarchia accademica.

1973: La popolarità va alle stelle con BILLION DOLLAR BABIES (n.1 USA e GB), ridondante manifesto del più gioioso cattivo gusto (I Love The Dead, No More Mr. Nice Guy), portato con trionfale successo anche in tour.

1994: A seguire altri concerti, l’artista pubblica il suo ventesimo album di studio, THE LAST TEMPTATION (n.6 GB), raccontato dell’omonima storia a fumetti scritta dal famoso autore Neil Gaiman e dallo stesso Cooper; le liriche tornano a farsi velenose come nei ’70, mentre dal punto di vista musicale si riscontra un chiaro distacco dalle melodie pop del recente passato.

2000-2001: BRUTAL PLANET e DRAGONTOWN, composti con il bassista Bob Marlette e da lui arrangiati e prodotti, ribadiscono la ritrovata vena tra dark e metal dell’artista.

DISCOGRAFIA:

  • Pretties For You (Straight 1969)

  • Easy Action (Straight 1970)

  • Love It To Death (Straight/WB 1971)

  • Killer (WB 1971)

  • School’s Out (WB 1972)

  • Billion Dollar Babies (WB 1973)

  • Muscle Of Love (WB 1973)

  • Welcome To My Nightmare (Atlantic 1975)

  • Alice Cooper Goes To Hell (WB 1976)

  • Lace & Whisky (WB 1977)

  • The Alice Cooper Show (WB 1977) live

  • From The Inside (WB 1978)

  • Flush The Fashion (WB 1980)

  • Special Forces (WB 1981)

  • Zipper Catches Skin (WB 1982)

  • Dada (WB 1983)

  • Constrictor (MCA 1986)

  • Raise Your Fist And Yell (MCA 1987)

  • Trash (Epic 1989)

  • Hey Stoopid (Epic 1991)

  • The Last Temptation (Epic 1994)

  • A Fistful Of Alice (Capitol 1997) live

  • Brutal Planet (Spitfire 2000)

  • Dragontown (Spitfire 2001)

  • The Eyes Of Alice Cooper (Eagle 2003)

  • Dirty Diamonds (Spitfire/New West 2005)

  • Along Came A Spider (Steamhammer 2008)

  • Theatre Of Death (Bigger Picture 2010) live

  • Welcome 2 My Nightmare (Bigger Picture 2011)

  • No More Mr Nice Guy Live! (Four Worlds 2012) live

  • Raise The Dead. Live From Wacken (UDR Music 2014) live

CURIOSITÁ:

Dal 1976 è sposato con Sheryl Goddard, una ballerina conosciuta durante il Nightmare Tour del ’75, e ha tre figli: due femmine (Calico e Sonora Rose) e un maschio (Dashiell).

Nel 1978 ha partecipato ad un episodio del Muppet Show, interpretando alcune delle sue canzoni e interagendo con i personaggi dello show.

Nel film Sextette fece una piccola apparizione con Ringo Starr, batterista dei The Beatles e appare anche in Roadie – La via del rock, insieme al cantante Meat Loaf.

Il titolo originale dell’episodio Mai più Mister Gentilezza (No More Mr. Nice Guy), della serie TV Dr. House – Medical Division, è il titolo di una canzone di Alice Cooper.

Il 29 marzo 1987, nel corso del pay-per-view di wrestling WrestleMania III, ha accompagnato all’angolo Jake “The Snake” Roberts.

È ospite nella canzone Be Chrool to Your Scuel dei Twisted Sister e appare nel relativo videoclip.

È stato anche il soggetto di un’opera d’arte olografica del famoso artista spagnolo Salvador Dalí, esposta nel museo a lui dedicato nel suo paese natìo Figueres.

La canzone School’s Out è stata inserita nel gioco Guitar Hero III: Legends of Rock ed è stata utilizzata come colonna sonora nel film Una notte con Beth Cooper

Il film Il signore del male di John Carpenter mostra un cameo di Alice Cooper, che interpreta un vagabondo che uccide uno degli studenti. Proprio di Alice Cooper è il main theme Prince of Darkness, contenuta nell’album Raise Your Fist and Yell.

Il film del 1991 Nightmare 6 – La fine di Rachel Talalay mostra un cameo di Alice Cooper, che interpreta Mr. Underwood, il padre adottivo di Freddy Krueger.

Nel 1992 interpreta sé stesso nel film Fusi di testa.

Ha partecipato all’episodio 1 della stagione 17 dello show televisivo inglese Top Gear.

Nel 2008 partecipa all’album The Scarecrow degli Avantasia, dove canta la traccia The Toy Master assieme a Tobias Sammet.

Nel 2010 ha girato con Bill Kaulitz, frontman della rock band tedesca Tokio Hotel, tre spot pubblicitari per la catena di negozi Saturn.

È tifoso dei Arizona Coyotes.

Compare nel film Dark Shadows di Tim Burton (2012) interpretando se stesso e cantando le canzoni No More Mr. Nice Guy e Ballad of Dwight Fry durante un horror-party nel castello del vampiro Barnabas Collins (Johnny Depp).

Ha reinterpretato il brano Born This Way di Lady Gaga.

Compare, interpretando se stesso, in una puntata della quinta stagione del telefilm Detective Monk intitolata Il signor Monk e la montagna di rifiuti.

Viene citato nella canzone “Go Robot” dei Red Hot Chili Peppers, nel loro album “The Getaway”(2016)


Fonti: Metallus:

  • Il Libro Dell’ Heavy Metal (Giunti)
  • Grande Enciclopedia ROCK (Giunti)
  • ndarock.it
  • Wikipedia.org
Annunci

Informazioni su Antisopore

Antisopore è un'Associazione di Promozione Sociale nata nell'ottobre del 2009, ha sede e patrocinio nel comune di Paderno, svolge le proprie attività nel campo dell’arte e della cultura ed opera sul territorio della Brianza fra Lecco, Bergamo e Milano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: